Home | 1G Fosciana | Flavio Cameli

Flavio Cameli

LA ROMA E LA SUA STORIA

 

NELL ‘ESTATE DEL 1927, CON GRANDE SODDISFAZIONE DEGLI SPOGLIATOI ROMANI DELL’EPOCA

ATTRAVERSO LA FUSIONE DI TRE SOCIETA’ SPORTIVE  (Alba audace, Fortitudo-proroma

e Football club di Roma) nacque l’associazione sportiva ROMA. L ‘accordo fu raggiunto nel tardo pomeriggio del 7 giugno.

Assunse la presidenza del club ITALO FOSCHI.

La nuova societa’ adotto’ come simbolo la LUPA CAPITOLINA e i colori sociali scelti furono quelli del gonfalone del Campidoglio : giallo e rosso.

Gli appassionati accorsero subito al richiamo dei vessilli capitolini.

E fu per questo che la Roma divento’ cara e popolare alla gente .

IL MITO DEL CAMPO TESTACCIO

Il tempo della manifestazione dell’orgoglio giallorosso fu il campo TESTACCIO stadio in cui la ROMA

gioco’ dal 1929 al 1940.

Un altro avvenimento fondamentale fu il primo derby capitolino contro la LAZIO .Quel giorno nove spettatori su dieci sventolavano bandiere della ROMA.

Negli anni 30 cominciarono le grandi sfide contro La JUVENTUS.

IL PRIMO SCUDETTO

Dopo un decennio di piazzamenti piu’ o meno buoni, la stagione 1941-1942 finalmente arrivo’ il primo

Scudetto. Quella che si aggiudico’ il campionato era una squadra davvero formidabile .

A risultare decisivi furono i 18 gol di AMEDEO AMEDEI. Con il titolo conquistato dei giallorossi ,una squadra del centro-sud si aggiudicava per la prima volta il tricolore.

GLI ANNI 60 E LE DUE COPPE  ITALIA

Gli anni 60 regalarono due COPPE ITALIA  68-69 .Rimase nella memoria la vittoria della COPPA ITALIA del 69. Tra gli autori di quella impresa ,CICCIO CORDOVA e FABIO CAPELLO, destinato a tornare alla ROMA, molti anni dopo, come allenatore.

82-83 IL SECONDO SCUDETTO

La lunga attesa per la riconquista al tricolore dopo il successo del 1942 arrivo’ nella stagione del 82-83.

Il collettivo assemblato assemblato da LIEDHOLM divenne una macchina perfetta che con la vittoria mando’ in visibilio l’intera citta’ di ROMA.

In difesa TANCREDI,VIERCHOUD,NELA e MALDERA,a centrocampo ,DI BARTOLOMEI,FALCAO,ANCELOTTI,e PROHASKA,in attacco ,PRUZZO e BRUNO CONTI ad imperversare sulla fascia.

A UN PASSO DALLA COPPA DEI CAMPIONI

La stagione successiva allo scudetto passo’ alla storia come quella dei grandi rimpianti.

Il  giorno della finale dopo il gol di NEAL la ROMA pareggio’ con il gol di testa di PRUZZO .

Arrivati ai rigori il portiere incartò i tiratori giallorossi autore di un singolare siparietto sulla linea di porta,fu un vero peccato,quella notte i tifosi della ROMA si sciolsero in lacrime.

LA ROMA DEL NUOVO MILLENNIO E IL TERZO SCUDETTO

Nella stagione 1999-00 i tifosi della ROMA, a secco da troppo tempo, chiedevano vittorie e il presidente Sensi decise di affidarsi a uno dei tecnici che avevano vinto negli ultimi anni in Italia FABIO CAPELLO che ebbe un gruppo di giocatori di livello assoluto ,tra i quali MONTELLA e NAKATA              .

Nella parte della stagione ,pero’ ,un vistoso calo le fece perdere terreno fino a scivolare al sesto posto finale .

Ma l’anno dopo le cose andarono per il verso giusto e bcon l’arrivo in estate del bomber BATISTUTA ,di SAMUELK,ed EMERSON ,LA STAGIONE 2000-01 SI RIVOLSE IN UNA GALOPPATA INARRESTABILE.La ROMA domino’ gli avversari dall’inizio alla fine .La ROMA vinse facendo registrare il record di punti campionato a 18 squadre ,ben 75.Tra i protagonisti della ROMA SCUDETTATA ci furono BATISTUTA,autore di una stagione esplosiva con 20 reti all’attivo,MONTELLA,che entrava a partita in corsa e segnava gol  decisivi, e TOTTI, vero fuoriclasse e leader della formazione capitolina. Fu il terzo trionfo in campionato e un mare GIALLOROSSO per un’ altra volta si raccolse al Circo Massimo per una festa destinata a durare per settimane……….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.